Stampare barcode

Come stampare i Barcode

Prima di inziare a stampare i propri codici a barre è necessario fare alcune osservazioni a cui prestare attenzione.
Per prima cosa, non tanto banale, c’è da considerare che i codici a barre devono essere leggibili dai lettori, per questo bisogna tener conto di alcuni fattori che saranno spiegati in questa guida.

1 – Scegliere la giusta dimensione del barcode

Prima di tutto si deve considerare il bacino d’utenza che andrà a leggere il codice a barre: se per uso interno del negozio, per il mercato europeo, per il mercato Americano, per spedizione, etc. Il primo passo è scegliere il simbolo giusto.

Di seguito una tabella riassuntiva delle applicazioni dei codici a barre da generare e stampare con Labejoy.

EAN 13, EAN 8

Mercato europeo

UPC A, UPC E

Mercato nord americano (USA, Canada)

ITF 14

Pacchi di spedizione

Code 39, Code 39 Ex.

Dipartimento della difesa USA

Code 93, Code 93 Ex.

Servizio poste canadesi

Interleaved 2 of 5

Distribuzione, Warehouse, Film 135 mm

Industrial 2 of 5

Solo Legacy: Biglietti aerei, photofinishing, warehousing

Codabar

Solo Legacy: librerie, spedizioni, industria medica

Code 11

Telecomunicazioni

Code 128

Uso generale, globalmente accettato

GS1 128, EAN 128

GS1 standard internazionale per il settore dei trasporti marittimi

Postnet, Planet

Servizio postale degli Stati Uniti

Data Matrix

Elettronica, dipartimento della difesa e industria aerospaziale statunitense

QR Code

Pubblicità, industriale

Di norma, per chi necessita stampare etichette per oggetti da vendere nei supermercati è consigliato scegliere tra EAN 13 e UPC A (a seconda di dove è situato il negozio. Per uso privato e prodotti home made scegliere Code 128. Per stampare un gran quantitativo di informazioni in un barcode scegliere Data Matrix. Per scopi pubblicitari scegliere QR Code leggibile tramite smartphone.

2 – Dimensioni

Ogni simbolo è stato progettato con delle specifiche regole che non riguardano solamente la codifica, ma anche la dimensione delle barre, la distanza tra esse, le dimensioni del testo, le proporzioni e le dimensioni complessive del barcode.

I codici a barre lineari come il Code 128 sono formati con i seguent elementi.

Dimenzioni codici a barre

Tutti i codici a barre generati da Labeljoy contengonon tutti gli elementi necessari per garantire la corretta scansione. Tenere sempre a mente che, poichè le dimensioni dell’eticetta è difeinita dall’utente, di potrebbero inavvertitamente creare simboli non falicemente leggibili.

Di seguito un esempio di un barcode compromesso per le dimensioni errate:

Dimensioni errate del barcode da stampare

Labeljoy dispone di funzionalità di ridimensionamento automatico per gli elementi Codice a barre che possono aiutare a crare simboli opportunamente dimensionati. Fare doppio clic sul codice a barre ed andare nella scheda Avanzate.

Dimensioni codice da stampare

E’ possibile scegliere le dimensioni automatiche.

Dimensionamento automatiche

il Dimensionamento Auto può essere:

  • Fisso a sinistra: il lato sinistro dell’elemento è fisso e il lato destro viene modificato in base ai contenuti.
  • Fisso al centro: sia il lato destro che il sinistro sono modificati per preservare il punto centrale orizzontale dell’elemento.
  • Fisso a destra: il lato destro dell’elemento è fisso e il lato sinistro viene modificato in base ai contenuti.

In generale non di dovrebbe mai stampare un simbolo codice a barre più piccolo delle dimensioni predefinite, anche se è trascurabile un ingrandimento del 20% della dimensione originale.

3 – Contrasto

Di default tutti i simboli di codici a barre sono creati con bande nere su fondo bianco. Questa scelta di colori rende il simbolo molto facile da leggere. I primi lettori di codice a barre non erano così evoluti come quelli dei giorni nostri, pertanto oggigiorno è sufficiente utilizzare una combinazione di colori con contrasto elevato.

Simbolo Industrial 2 of 5 con barre nere su fondo bianco

Massimo contrasto sui barcode

Labeljoy permette di creare e stampare codici a barre con sfondo e barre colorate:

Code 128 symbol con barre blu e sfondo bianco

Barcode barre blu

EAN 13 con sfondo rosa

Barcode con sfondo rosa

QR Code con quadri verdi e sfondo sfumato

QR Code con sfondo sfumato

 

4 – Rotazione

Labeljoy permette di ruotare gli elementi presenti sulle etichette, come nell’esempio è stato ruotato il barcode di 45 gradi:

Qr code ruotato 45

Questo inclinazione è perfettamente leggibile dai lettori di QR code in quanto supportano un non perfetto allineamento.

NOTA: gli schermi dei computer hanno una risoluzione di molto inferiore rispetto alle stampanti standard. Per questo l’elemento codice a barre ruotato potrebbe risultare “frastagliato”, ma uno volta stampato si vedrà perfettamente:

Vista barcode sul monitor

Rotazione barcode

Vista barcode stampato su carta (600 dpi)

Barcode stampato

 

5 – Come stampare barcode

La stampa è l’elemento più critico nel processo di creazione di codici a barre. La maggior parte delle volte è l’ unico elemento che crea problemi nella scansione del codice.
I codici a barre lineari diventano illeggibili anche se solo una delle barre i bar è danneggiata o non stampata correttamente. Ciò è dovuto al fatto che i codici a barre lineari non implementano nessun algoritmo di correzione di errore.

Invece i simboli 2D come il QR Code implementano algoritmi di correzione di errore che rendono possibile la lettura del codice anche con un simbolo parzialmente danneggiato.

Per questo motivo, ecco una breve lista delle cose che si dovrebbe sempre verificare prima di stampare i codici a barre:

  • Su una stampante a getto d’inchiostro: assicurarsi che i livelli di inchiostro siano sufficienti e che le testine di stampa siano pulite.
  • Su una stampante laser: assicurarsi che il livello del toner sia sufficiente e che i rulli di stampa siano puliti.
  • Su una stampante rotolo, assicurarsi che i nastri d’inchiostro funzionino correttamente.
  • Testare i codici a barre appena stampanti con un lettore di codice a barre di non recente produzione: se funziona correttamente i simboli saranno letti senza problemi dai più moderni lettori.

Ecco un esempio di un codice a barre illeggibile a causa di stampa errata:

Codice a barre danneggiato

Una lista riassuntiva di tutte le precauzioni per stampare un barcode correttamente:

  • Scegliere la simbologia corretta: usare il barcode appropriato a seconda dell’utilizzo.
  • Usare le dimensioni standard.
  • Creare barcode semplici: se possibile stampare le barre nere su fondo bianco.
  • Non inserire grafica o testo vicino o sopra al barcode.
  • Se si include più di un barcode per etichetta, assicurarsi di mantenere uno spazio sufficiente tra i due simboli.

6 – Etichettatura

Un ultimo aspetto importante da affrontare è il processo fisico di etichettatura che viene eseguito dopo la stampa. A volte, anche dopo aver rispettato tutte le regole di creazione del barcode spiegate in questa guida, il barcode risulta illeggibile dovuto alla pessima applicazione dell’etichette sul prodotto.

Di seguito alcune linee guida per evitare gli errori più comuni:

  • Scegliere la carta giusta: scegliere carta con il giusto assorbimento di’inchiostro ed attendere che l’etichetta si asciughi.
  • Prestare attenzione alla colla: sono presenti differenti tipi di etichette, con colla permanente, attacca e stacca, o colle più adatte a resistere all’acqua.
  • Evitare le deformazioni: applicare il codice a barre su una superficie troppo curva (come un barattolo di marmellata) potrebbe dare problemi di lettura. Ruotare di 90 o 270 gradi l’etichetta e disporla per il lungo.
  • Tenere lontano le etichette da liquidi: conservare le etichette in ambienti non umidi, utilizzare etichette resistenti all’acqua se necessario.
  • Pellicole trasparenti: se le etichette saranno coperte con pellicola trasparente, verificare la leggibilità con la pellicola applicata.